Translate

Wednesday, May 17, 2017

Gestiome Tutela Pianificazione e Conservazione dei Centri e Distretti Storici



Conservazione Storica Sviluppo Economico Pianificazione del Territorio Leasing Verde Risorse Idriche
Un Distretto Storico e’ composto da un gruppo di palazzi, proprieta’ e siti designati da enti nazionali, statali e/o locali per una importanza storica o architettonica. I Patrimoni storici sono spesso protetti legalmente dalla speculazione edilizia. Queste Aree Protette fanno parte di centri urbani e rurali ma anche di distretti commerciali, amministrativi e artisitici.


Negli Stati Uniti vi sono attualmente 85mila proprieta’ storiche, per lo piu’ inserite in circa 13.500 distretti storici, nonche’ 9.500 strutture attualmente non in uso ma elegibili
La Pianificazione dell'uso di suoli e strutture in ambito Green Leases e la qualità delle risorse idriche. Il tuo piano comunitario per la conservazione di edifici locali e siti di rilevanza archeologica, culturale e storica dovrebbe:
Elencare tutte le risorse archeologiche, culturali e storiche,
Individuare
quelle potenzialmente minacciate dallo sviluppo economico nel territorio,
Raccomandare
azioni per la salvaguardia dell’ambiente, e
Spiegare
perché le azioni selezionate sono consoni con la conservazione a lungo termine.
Per Saperne di Piu’
Visita la Nostra Rete di  Borghi e Distretti Storici
tema@arezza.net | skype arezza1
Il Leasing Verde per Proprietà e Comunità. Green Leases promuove l'efficienza energetica creando strutture di locazione che abbinano equamente costi e benefici degli investimenti tra la proprieta’ e gli inquilini.
La Gestione dello sviluppo economico e la pianificazione dell'uso del territorio. I piccoli centri urbani e le province hanno piani che indicano come dovrebbe crescere un'area, i centri commerciali, nuove scuole, progetti immobiliari e lo sviluppo commerciale, residenziale, istituzionale o industriale. Il tuo piano locale mostra come la crescita anticipata possa influire sulla qualità della vita per i residenti attuali e futuri così come i visitatori del territorio.

Un Piano per gestire le risorse idriche dovrebbe elencare tutte le acque e la loro condizione espressi come risorse idirche:
Eccellenti adatte a tutti gli usi umani e in grado di sostenere la pesca sensibile e altre risorse acquatiche,  Buone per sostenere un elevato numero di pesci e di selvaggina ma non organismi sensibili,
Sufficienti per supportare poca pesca e selvaggina ma non idonei per il nuoto ed altri sport acquatici,
Di scarsa qualità che sopporta solo organismi in grado di tollerare l'inquinamento.